Kamrin, la gioia che combatte l’ansia

Si chiama Kamrin Baker, si allena a diventare giornalista, ha 17 anni e abita nel Nebraska, nel cuore degli Stati Uniti. Karim è una ragazza impagnata, attiva e solare, ma combatte, come spesso accade a molti ragazzi della sua età, con l’ansia che la fa sentire inadeguata. A volte l’ansia si trasforma in attacchi di panico, e allora la sua gestione diventa più complicata.

Kamrim ha provato un po’ di tutto: si è rivolta ai suoi genitori, agli insegnanti, a psicologi e dottori. Alla fine, ha capito di essere cresciuta in un mondo in cui gli adulti sono talmente presi dalle loro responsabilità da non essere in grado di aiutare i ragazzi a districarsi tra i problemi della vita. E spesso un “respira profondamente e pensa a cose belle” non serve granché, per una brava diciassettenne americana che lotta tra l’immagine che cerca di dare di sé e quello che realmente vorrebbe essere.

Stanca di sentirsi sola, armata di tastiera e pc, la giovane ha lanciato una campagna social che contribuisca a creare una comunità tra i ragazzi che cercano di imparare, insieme, a gestire lo stress. Il progetto si chiama The Joy is Genius e punta a far sì che i giovani si sentano sicuri senza necessariamente dover legare la propria gioia ad una persona (genitore, compagno, amico). La gioia è il Genius, il sale della vita, la precondizione indispensabile per stare bene e poter esprimere al meglio la propria creatività.