Rovigo, urinò su agenti: assolta

Una donna di origini rumene è stata assolta dall’accusa di resistenza a pubblico ufficiale dopo che, nel dicembre 2011, si era resa protagonista di resistenze agli agenti che la stavano prelevando per portarla in questura, arrivando fino ad urinare loro addosso.

All’epoca del fatto la donna aveva iniziato una discussione per futili motivi con un altra donna, diverbio che sarebbe presto degenerato in rissa. Intervenuta la polizia, al momento di accompagnare una delle due in questura, scatta la reazione: con le mani piantante sull’auto di servizio, la signora cerca di resistere, non volendo in alcun modo salire sulla volante. Una volta immobilizzata, la donna pare abbia urinato su uno dei due agenti in servizio che la teneva ferma. Secondo la difesa dell’avvocato Federico Donegatti, la donna sarebbe entrata in uno stato di choc non riuscendo più a controllare le proprie emozioni e conseguentemente i propri bisogni fisiologici.

Tags: ,