Orafi trevigiani dal prefetto: troppi furti

orafi

Quasi la metà degli orafi trevigiani in attività ha subito almeno un furto in negozio. A segnalarlo è stato il presidente degli artigiani orafi di Confartigianato Marca Trevigiana Aurelio Sandonà. In un incontro con il prefetto Maria Augusta Marrosu, Sandonà ha lamentato la situazione di disagio in cui si trovano i professionisti dell’oro. «I laboratori – spiega Confartigianato – già pesantemente segnati dal crollo dei consumi, sono costretti a fare i conti con l’aggravarsi del rischio di subire furti e rapine con tristi epiloghi». Negli ultimi 5 anni, infatti, il 60% del campione interpellato da Confartigianato ha subito un furto in negozio o una truffa.