Musei, le 99 meraviglie venete

Laura Simeoni, scrittrice trevigiana, ha raccolto 99 storie, oggetti e cose straordinarie trovate nelle stanze delle meraviglie, come le chiama lei: i musei veneti. Il libro, intitolato 99 meraviglie nel Veneto, è un viaggio avventuroso, un nuovo modo di andare per musei e un’opportunità, anche per i bambini, di apprezzare i luoghi di cultura lasciandosi trascinare dalla magia e dallo stupore. Dalla scoperta di sirene, basilischi, unicorni al Museo di Storia Naturale di Venezia, ai percorsi segreti nelle prigioni di Palazzo Ducale, seguendo l’illustre carcerato Giacomo Casanova. A Stra il museo della Calzatura Rossimoda a Villa Foscarini Rossi, svela i bozzetti di scarpe femminili ideati da Andy Warhol, re della pop art. Ad Arquà Petrarca (Padova) nella Casa del Petrarca la gattina imbalsamata del famoso poeta.

Ma c’è addirittura il mammut del Piave in compagnia dell’orso delle caverne al museo Civico di Crocetta del Montello. E a Vittorio Veneto l’orologio campanario più vecchio d’Italia, nel museo del Cenedese. Il più piccolo Comune del Veneto, Portobuffolè, gioiellino incastonato tra le colline trevigiane, conserva al museo del Ciclismo, la canottiera di lana pesante, ancora intrisa di sudore e sangue del campione Gino Bartali. A Verona al museo degli affreschi sono custodite in una grande urna di pietra rosata le spoglie di Giulietta. Oltre ad essere un’opera interessante da leggere, il libro di Laura Simeoni offre un’infinità di spunti per trascorrere dei week end diversi dal solito.

Tags: