Grandi opere, governo “salva” Tav veneta

Il governo ha confermato il tratto dell’alta velocità Verona-Padova tra le opere con alta priorità; a metterci la firma il nuovo ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio. I tagli del governo, che rispondono ad una «diffusa esigenza di razionalizzazione e di realismo finanziario» hanno selezionato un numero ristretto di opere sulle quali concentrarsi, convogliandovi le risorse disponibili. Tra questa anche la Tav vicentina, che rientra nel Documento di economia e finanza (il famoso Def) tra i 25 cantieri prioritari, rispetto ai precedenti 51 inseriti nella bozza. Se il governo non frena il treno ad alta velocità è il sindaco di Vicenza, Achille Variati, ad auspicare un incontro per poter chiarire al meglio la situazione. «C’è bisogno di avere certezze sui tempi – ha detto il sindaco al Giornale di Vicenza, – a breve inizieranno incontri con la cittadinanza per approfondire le tematiche del progetto e non devono esserci aspetti poco nitidi».