Venezia, Bersani compatta Pd su Casson

Pier Luigi Bersani è stato ieri sul palco dell’Img Cinemas di Mestre per sostenere la candidatura a sindaco di Venezia di Felice Casson. «Capisco le ammaccature, le discussioni, quello che avete vissuto, però adesso la si chiude lì e si lavora a testa bassa per vincere a Venezia e in Veneto» ha detto Bersani davanti ad una nutrita platea. In prima fila erano presenti tutte le correnti del partito da Nicola Pellicani, sfidante alle primarie, ai candidati consiglieri alla Regione Bruno Pigozzo, Antonio Bertoncello, Sandro Simionato, Tiziana Agostini, Silvia Conte, Francesca Zottis. «Contro gli uccelli del malaugurio, procediamo compattamente: Pierluigi, Nicola, Jacopo (Molina, n.d.r.), io. E Renzi» ha rassicurato Casson.

«Lo scandalo Mose può lasciare una traccia — ha ammesso Bersani —. Ma il Pd saprà riprendersi la sua dignità: ha la forza per andare a testa alta. Senza orgoglio, quello del Pd, queste battaglie non si possono fare. Non credo che il Veneto voglia mettersi in una situazione regressiva e isolazionista, non cogliendo la novità del Pd nazionale».