Padova, eredita 5 miliardi di lire ma non può cambiarli

Amara vicenda finanziaria per Luiga Lorenzini, 39enne, originaria di Padova ma residente a a Montecatini. Dopo la scomparsa della seconda moglie del padre aveva scoperto, in una cassetta di sicurezza, 54 Bot da 50 milioni di lire e denaro in contante in tagli da 100mila e 500mila lire. Un patrimonio di quasi 5 miliardi del vecchio conio. Lo stupore e l’eccitazione hanno però ceduto presto il passo allo sconforto più totale una volta che, allo sportello Bankitalia, le è stato detto che il cambio in euro non era più possibile.  

Enorme fortuna o carta straccia? Dovrà deciderlo una sentenza legale. Infatti, «qualche tempo fa – come spiega uno dei legali dell’associazione al Mattino – il Tribunale di Milano, per un caso identico, ha sollevato l’illegittimità costituzionale del decreto Monti che ha sancito l’immediata decadenza del cambio della lira in euro». La signora erede a tutti gli effetti prima di brindare deve quindi attendere l’esito di una lunga battaglia legale.

Tags: ,