Vicenza, pulizie uffici comunali: coop non paga

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Ventinove dipendenti della cooperativa veronese Mirror, che si era aggiudicata l’appalto del Comune di Vicenza per svolgere le pulizie nei locali di uffici giudiziari e comunali, non ricevono lo stipendio da oltre tre mesi. La cooperativa aveva siglato quattro anni fa, per un compenso di 30.212 euro mensili, il contratto per le pulizie dei locali del tribunale, della biblioteca ma anche della Basilica e di altri uffici comunali, contratto che sarebbe scaduto a febbraio ma che si è deciso di prorogare. Da qui sorge il problema, poiché al prolungamento del servizio non è corrisposto il pagamento degli stipendi.

Non per colpa del Comune, bensì a causa di inadempienze contributive da parte della cooperativa, motivo per il quale il Comune ha deciso di disporre il pagamento agli enti previdenziali anziché all’appaltatore, riducendo dunque l’importo erogato all’impresa. L´amministrazione, in attesa di affidare l´incarico alla nuova impresa che si è aggiudicata il servizio, ha scritto alla cooperativa Mirror per chiedere spiegazioni sui mancati pagamenti. L´impresa avrà 15 giorni di tempo per replicare, trascorsi i quali, secondo il Giornale di Vicenza, se non ci saranno risposte adeguate, sarà direttamente il Comune a pagare i dipendenti.

Tags: ,

Leggi anche questo