Vicenza, Sel: messa Mussolini? Variati risponda

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del Coordinamento Provinciale di Sinistra Ecologia Libertà di Vicenza sulla commemorazione della morte di Benito Mussolini.

Apprendiamo dalla stampa locale che il 28 Aprile 2015, a soli 3 giorni dalle celebrazioni per il 25 Aprile, presso il cimitero Maggiore di Vicenza, si è svolta una commemorazione di Benito Mussolini. La “Santa Messa”, in ricordo del dittatore fascista, è stata organizzata da due associazioni private e celebrata da padre Floriano Abrahamowic, noto negazionista dell’Olocausto. Come Sinistra Ecologia Libertà ci siamo subito attivati, denunciando quanto avvenuto all’ANPI e chiedendo spiegazioni alla segreteria del Cimitero Maggiore di Vicenza. La funzionaria del cimitero, da noi interpellata telefonicamente, ci ha risposto che questa discutibile manifestazione ha preso piede da molti anni in città e che per questo genere di eventi è necessaria un’autorizzazione scritta dall’Autorità competente.

A questo punto sorge spontaneo chiedersi se sia lecita una manifestazione di cordoglio ed esaltazione del dittatore fascista e soprattutto quale sia l’Autorità vicentina che da anni autorizza lo svolgimento di questa kermesse di camicie nere. Vicenza, già medaglia d’oro per la Resistenza, solo 3 giorni fa celebrava in Piazza dei Signori gli eroi della guerra partigiana e la liberazione dal nazifascismo; nemmeno il tempo di far appassire le corone d’alloro che le bandiere fasciste tornano a sventolare in città. Come Sinistra Ecologia Libertà è nostra intenzione andare sino in fondo a questa sgradevole vicenda, proponendo un’interrogazione alla Giunta Comunale ed al Sindaco Achille Variati.

Ai nostri detrattori, diciamo, sin da subito, che i morti non sono tutti uguali. La guerra di Liberazione ha visto schierati da una parte della barricata i sostenitori della libertà, della democrazia e dellaRepubblica, mentre, dall’altra parte c’erano gli squadristi, i nazifascisti, gli oscurantisti antidemocratici, responsabili di deportazioni, torture, sevizie ed omicidi di centinaia di migliaia di innocenti. Noi abbiamo fatto una scelta, stare semplicemente dalla parte giusta.

Viva l’Italia, Viva la Repubblica, Viva la Costituzione.

Coordinamento Provinciale di Sinistra Ecologia Libertà di Vicenza

Tags: ,