Camorra, nove immobili confiscati in Veneto

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

La guardia di finanza ha sequestrato 38 immobili, per un valore di circa 10 milioni di euro complessivi, tra Veneto, Lombardia e Campania ritenuti beni legati agli affari della Camorra. Le indagini inguaiano Michele Pezone, pregiudicato di origini campane , ritenuto un tramite del clan dei Casalesi, noto agli inquirenti per attività di estorsione e usura nei confronti di molti imprenditori del Nord, dell’Emilia Romagna e del Veneto in particolare. In Veneto gli immobili sequestrati sono numerosi: due si trovano a San Donà di Piave, uno è a Jesolo, un altro appartamento a Ponte San Nicolò (Padova), un negozio a Ragnoli di Sopra (Padova) e quattro appartamenti a Portogruaro. Il provvedimento di sequestro è stato notificato all’Agenzia nazionale dei beni confiscati e a seguito della confisca definitiva saranno acquisiti al patrimonio dello Stato.

Tags: , , ,

Leggi anche questo