Regionali, scintille Tosi-Zaia al confronto tv

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Nel confronto televisivo tra i quattro candidati alla Presidenza del Veneto, intervistati ieri dal direttore di Antenna Tre Domenico Basso nella trasmissione Xnews, sono volate scintille, in particolare, tra Flavio Tosi e Luca Zaia.

Diversi gli attacchi sibillini che il sindaco di Verona ha riservato al vecchio compagno di partito, come quando ha ricordato a Zaia che «dei 37 consiglieri che componevano l’ex maggioranza, 20 ora sostengono me»; oppure quando ha rimproverato a Zaia la carenza di decisioni nella sua politica:  «Chi è stato votato deve decidere – ha infatti detto Tosi – se si lascia tutto in mano ai dirigenti poi non ci può lamentare della burocrazia». Poi un duro attacco sulle vicende del nuovo Ospedale di Padova, e sulla cittadella sanitaria di Treviso, opere bloccate da tempo. Infine la stoccata sulle spese della campagna elettorale.

A quest’ultimo rilievo si è accesa un’animata discussione, riportata fedelmente oggi nelle pagine del Corriere del Veneto. «La mia campagna sarà interamente autofinanziata, pagheranno i candidati» aveva assicurato Zaia in risposta alle parole di Tosi, che ha ribattuto: «ma se la Lega ha messo a disposizione 700 mila euro». «Votati anche da te». «Bugia, io non ho votato nulla, è stata un’indicazione arrivata al segretario amministrativo del Veneto direttamente da Salvini». «Comunque i soldi saranno restituiti dai candidati» ha concluso seccato il governatore.