Regionali, Forza Nuova rinuncia a ricorso

«Rinunciamo a fare ricorso contro questa vergognosa esclusione, in quanto non vediamo tra le nostre possibilità quella di partecipare a questo “gioco” elettorale così sporco già in partenza». A dirlo il coordinatore regionale veneto di Forza Nuova Davide Visentin che in una nota ha reso nota l’intenzione di non presentare ricorso contro l’esclusione del movimento di estrema destra dalle prossime elezioni regionali del Veneto. A Forza Nuova sarebbero infatti state annullate oltre 800 firme per via di certificati mancanti facendo mancare i numeri alla candidatura di Sebastiano Sartori a governatore.

«In questo modo si è tolta la legittimità in modo forzato ad un movimento politico – denuncia Visentin – si dimostra così che solo i partiti funzionali al sistema hanno la possibilità di partecipare a quella che dovrebbe essere la vita democratica della regione, escludendo di fatto chi è scomodo, contro cui invece si riservano vergognose campagne di boicottaggio come questa, messe in atto da organi istituzionali che evidentemente non tutelano la democrazia del Paese nemmeno sulla carta». Forza Nuova Veneto ha annunciato che continuerà a lavorare per l’elezione del suo segretario nazionale Roberto Fiore a sindaco di Venezia e per il candidato sindaco di Rovigo Federico Donegatti con l’appoggio di Fiamma Tricolore.

Tags:

Leggi anche questo