Istituto Nirem (Vi), riapertura problematica

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

L’Ufficio Legale della Società Progetto.33 srl, locatrice dell’Istituto NIREM di Mezzaselva di Roana (Vicenza) ci rende noto, tramite comunicato stampa, quanto segue.

L’Istituto NIREM di Mezzaselva di Roana, in provincia di Vicenza, sta vivendo una pesantissima situazione a causa di un «cortocircuito istituzionale». Dopo aver vinto un bando di interesse nel Maggio del 2012, stipulando un contratto con  l’Azienda ULSS n.3 di Bassano del Grappa ed aver ricevuto le varie autorizzazioni, si da il via a dei lavori di restauro ed ammodernamento della struttura durati fino ad Aprile 2014. A Settembre 2014 arriva una lettera dall’Ufficio Affari Legali della Regione Veneto, a firma Avv. De Polli, di improcedibilità alla domanda di autorizzazione all’esercizio, per la presunta non rispondenza alla programmazione regionale. Ad oggi, dopo un tira e molla contraddittorio ancora non si ha una soluzione facendo attendere i primi pazienti già in lista d’attesa (ad oggi settanta).

I danni sono molti:

  • Investimenti privati di oltre due milioni di euro, per la realizzazione dei lavori di ristrutturazione, adeguamento e abbattimento delle barriere architettoniche, nonché fornitura di know-how, attrezzature, arredi e tecnologie.

  • Impossibilità nel programmare i ricoveri, che dovevano essere pianificati già dal mese di settembre 2014, con le occupazioni a partire dal mese di novembre (il danno stimato, ad oggi, risulta essere di oltre un milione e mezzo di euro, oltre ai mancati ricavi)

  • E’ già stato assunto del personale a tempo determinato ed altro personale potrebbe essere assunto a breve. Essendo impossibilitati a lavorare, i dipendenti saranno purtroppo licenziati.

  • Impossibilità di predisporre eventi formativi, di aggiornamento ed esperienze di tirocinio già programmate con alcuni Atenei regionali.

  • Verrà a mancare l’indotto commerciale per l’Altopiano di Asiago Sette Comuni.

  • Impossibilità di dare seguito alle varie iniziative già previste, come il progetto sul “turismo accessibile nell’Altopiano di Asiago” (cioè turismo per i disabili) della Ulss n. 3 nel quale l’Istituto NIREM di Mezzaselva era stato più volte presentato, negli atti ufficiali e in conferenze pubbliche, come l’Ente protagonista.

L’Istituto invita ad approfondire la questione contattandoli o visitando la struttura.

Tags:

Leggi anche questo