Volontariato, arma vincente scelta dai giovani

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Durante l’assemblea dei soci della Federazione del Volontariato, ente gestore del Centro Servizio per il Volontariato (CSV), è emerso un dato interessante: sempre più giovani tra i volontari.  Il CSV coordina 400 organizzazioni di volontariato e numerosi progetti ed attività fatte direttamente sui banchi di scuola. Il progetto più significativo è “Volo tra i banchi“, una piattaforma in cui le associazioni propongono un’offerta formativa per alunni e studenti dai 6 ai 18 anni. Questo progetto ha coinvolto 48 scuole, 23 organizzazioni di volontariato, per un totale di 4.980 alunni.

Altro punto vincente del CSV è la giustizia ripartiva grazie ad una convenzione con il Tribunale iniziata nel 2011. Nello scorso anno hanno svolto lavori di pubblica utilità 185 persone per un totale di 13mila ore di servizio nel corso dell’anno.

Le fonti  di finanziamento del Csv sono: il Fondo Speciale per il Volontariato Regionale, i proventi e i contributi diversi da co-progettazione con enti pubblici, fondazioni e altri enti del terzo settore. L’autofinanziamento nello scorso anno ammonta al 25 per cento del totale.

I servizi totali erogati dal Centro sono stati 2.711: 1.711 alle organizzazioni di volontariato e 930 ad altri soggetti attivi nel terzo settore tra cui onlus e altre forme associative ma anche scuole ed enti locali. Chiara Tommasini, presidente del CSV, commenta 
«Questo dato rispecchia ciò che il Csv è e vuole continuare a essere: uno strumento nelle mani del volontariato, gestito dal volontariato, che serve soprattutto per promuoverne l’attività, diffonderne i valori e supportare chi si mette in gioco per donarsi gratuitamente agli altri. Per il Csv sarà sempre più vincente la dimensione della rete».

Tags:

Leggi anche questo