Rodigino sospeso dalla Consob, intascò 155mila euro

La commissione nazionale per le società e la Borsa (Consob) ha sospeso per 60 giorni dall’attività il promotore finanziario ex dipendente di Banca Mediolanum Michele Pernumian, 48 anni,nato a Lendinara (Rovigo), per essersi impossessato in modo indebito di 155 mila euro, di cui al momento solo una parte sono formalmente contestati.

La sospensione di due mesi è la massima consentita dalle norme della Consob, ma il promotore finanziario ora rischia anche la radiazione dall’albo unico dei promotori. Per ora, non sembra esserci comunque alcuna conseguenza penale oltre al provvedimento della Consob che contesta l’acquisizione, mediante distrazione, della disponibilità di somme dei clienti, l’omissione di operazioni di investimento, la comunicazione ai clienti di informazioni non rispondenti al vero e l’accettazione di mezzi di pagamento con caratteristiche difformi da quelle prescritte.

Tags: ,