Corte dei Conti: Degani restituisca 158 mila euro

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Barbara Degani (Ncd), attuale sottosegretario all’Ambiente del Governo Renzi ed ex presidente della Provincia di Padova, è stata segnalata dalla Corte dei Conti per tre consulenze da 158 mila euro conferite durante il suo mandato. Oggetto della contestazione i contratti concessi all’ex coordinatore regionale di Forza Italia, Giorgio Carollo: uno da 68 mila euro, uno da 60 mila euro e uno semestrale da 30 mila euro. Carollo sarebbe stato assunto come referente dei progetti comunitari della Provincia senza considerare altri profili idonei tra i dipendenti dell’ente. Insieme al sottosegretario è stata segnalata anche Valeria Renaldin, direttore del Settore risorse umane e finanziarie di palazzo Santo Stefano, che avrebbe continuato a dare incarichi a Carollo su indicazione della Degani.

L’inchiesta nasce da un esposto presentato da Luisa Serato (Lega) presidente del Consiglio provinciale dal 2009 a giugno 2014. «Ho segnalato una situazione che era sotto i miei occhi – aveva detto al Mattino lo scorso novembre – come dovrebbe fare chiunque abbia un compito istituzionale e di vigilanza. Poi magari sarà tutto regolare, ma io non me la sono sentita di voltarmi dall’altra parte» aveva confessato al mattino lo scorso mese di novembre Entro trenta giorni la Degani dovrà presentare le proprie osservazioni.

Tags: ,

Leggi anche questo