Sacconi: «No-Euro? Salvini incompatibile con Veneto»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«La Lega ha messo sottotono in questa campagna elettorale la sua principale proposta nella consapevolezza che possa essere incompatibile con l’interesse dei veneti. Eppure il “no-Euro” è l’essenza stessa del nuovo leghismo di Salvini che con i suoi parlamentari europei aderisce allo stesso gruppo in cui la signora Le Pen e altri contestano la moneta comune». Lo dichiara Maurizio Sacconi, presidente della Commissione lavoro del Senato.

«Mentre la vecchia Lega – aggiunge – era così europeista da affermare la tesi di una Unione a due velocità con un settentrione italiano inserito a pieno titolo nella fascia europea più dinamica. È ragionevole pensare che il Veneto abbia una guida politica no-Euro? È evidente che lo sviluppo della Regione si collega invece intimamente al ruolo che essa può svolgere in una Europa integrata perché la sua stessa collocazione geo-economica la candida a svolgere funzioni di interesse europeo. Altro che no-Euro!»

Tags: ,

Leggi anche questo