In Veneto corre anche Putin. Ma è bionda (e ironica)

La speaker dell’Alto Vicentino si candida con il partito della Meloni. Con uno stile virale

Non è un mistero che molti italiani simpatizzino per la figura di Vladimir Putin. Fratelli d’Italia in Veneto offre loro la straordinaria opportunità di “votare Putin”. Ovviamente non si tratta del capo di governo russo ma di Adelina Putin, candidata consigliere regionale di Cogollo del Cengio a sostegno del governatore uscente Zaia, con l’accento che cade sulla “i”. La trovata ha già fatto il giro della rete e tanto basta per definire una campagna di successo.

Nota speaker radiofonica dell’Alto Vicentino, conoscevamo l’Adelina in lista per Valter Orsi, l’attuale sindaco di Schio. Oggi, invece, è bastato un semplice post che ammicca a chi sogna di vedere i carrarmati russi liberare il Veneto – e l’Italia – per trasformarla nel volto più popolare della destra popolare veneta. «Sono la classica italiana stanca dei suoi politici, i politici tradizionali hanno fallito», ha dichiarato in una recente intervista al Secolo d’Italia, dicendo una verità nota anzichenò.

11011066_378151065710855_94463422337129234_nSe infatti nel web-santino la Putin sembra ricalcare fedelmente il new look della leader Giorgia Meloni, a partire dal capello mosso mesciato, guardando le foto della sua pagina Facebook somiglia più a una vj di Mtv che non all’ennesima Lady like della politica italiana. Braccia coperte di tatuaggi, capelli platinati, borchie e short jeans, alla Putin non manca l’ironia (non così al ras locale di FdI Sergio Berlato, non propriamente famoso per il sense of humour).

Oggi la campagna elettorale passa dal tam tam delle bacheche virtuali, e anche se la Putin afferma di combattere proprio la passività della politica da tastiera, per ora i social network sono lo strumento scelto per farsi promozione. Viralità online a go go. Ora ci aspettiamo la risposta delle forze concorrenti: chissà, magari vedremo Carmela Tarantino, candidata di Veneto Civico a Venezia, su un poster di Kill Bill, il grillino padovano Dario Conti fotoshoppato nello studio dell’Eredità, la tosiana della Marca Rosanna Ligabue sul palco di Campovolo. Oppure la Moretti accostata alla celebre bionda maltata. E col baffo.