Inps, 300mila rimborsi solo in Veneto

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Con la disposizione della Corte costituzionale che ha bocciato la legge Fornero introdotta con il decreto «Salva Italia» del governo Monti sono circa 300 mila le persone in Veneto che dovrebbero essere rimborsate della loro pensione. Prima di avviare il calcolo effettivo dei rimborsi, che preoccupano non poco il direttore Michele Salomone, però, l’Inps Veneto attende le decisioni del governo, e soprattutto del ministro Padoan, che aveva annunciato che gli arretrati potrebbero essere versati solo a chi avanza un debito sopra i 2800-3000 euro.

Nel frattempo i dati del 2014 raccontano una riduzione delle pensioni di vecchiaia del 21% (passano da 8.801 nel 2013 a 6.897 nel 2014) e quelle di anzianità del 7,84% (da 8.613 a 7.938), con 3.492  pensioni liquidate nel 2014. Sono aumentate invece le pensioni indirette, del 6,99%. L’assegno è liquidato per il 98% entro 120 giorni e per il 93% entro 30.

Tags:

Leggi anche questo