Profughi: sognano il Brennero, respinti a Verona

Adriano Sofri, giornalista ed ex leader di Lotta Continua, ha riportato sul suo profilo Facebook l’esperienza che ha vissuto nella stazione di Verona Porta Nuova. «Ho preso il treno della Deutsche Bahn per Monaco – scrive Sofri – e sono sceso a Verona. Al sottopassaggio due poliziotti in divisa vietavano a giovani neri di salire fino al binario. Abbiamo il biglietto, dicevano quelli, “ticket”, e lo sventolavano, inutilmente…».

Da qualche tempo infatti sono letteralmente decine i profughi che cercano di salire su un treno a Verona e di partire verso il Nord Europa alla ricerca di migliori prospettive. Purtroppo per loro però il biglietto del treno non serve per uscire dai confini italiani poiché il tesserino in cui si determina che sono richiedenti asilo non ha alcun valore per l’espatrio. Ecco perchè tedeschi e austriaci non permettono di oltrepassare il passo del Brennero, limite massimo per i profughi.

Tags: ,