Veneto, Despar investe 100 milioni e crea lavoro

Despar chiude il 2014 con 1,9 miliardi di ricavi (+2,2%) e 33 milioni di utili sui 40 messi a budget, e apre il 2015 investendo 100 milioni e offrendo 260 posti di lavoro. Lo rende noto Aspiag Service concessionaria del marchio per il Triveneto e l’Emilia Romagna che ha presentato ieri a Padova il report integrato 2014. La catena è presente nel capoluogo vicentino con 5 filiali Interspar e 3 filiali Eurospar. «La più importante è la Despar del Nordest -spiega il presidente di Aspiag Service Rudolf Staudinger al Giornale di Vicenza -. È stato un anno difficile con il consumo alimentare sceso dello 0,5% e il potere d’acquisto ancora sotto ai livelli del 2007. Se si guarda al fatturato like-for-like (rete già esistente, ndr) esso è sceso dell’1%, ma con gli investimenti di 80 milioni fatti nel 2014 che hanno permesso la ristrutturazione di 13 punti vendita e l’inaugurazione complessiva di 39 negozi tra filiali dirette e e dettaglianti associati, il fatturato al pubblico sfiora i 2 miliardi».

I primi 4 mesi 2015 sono stati contrassegnati da «vendite oltre le aspettative» e «incremento di clienti del 5%». Oltre ai 100 milioni stanziati per la ristrutturazione di 15 punti vendita (da mille a 2.500 mq) Despar ne aprirà 8 di nuovi a Noale e Noventa di Piave (Venezia) che creeranno da giugno a dicembre 260 nuovi posti di lavoro.