Vicenza, tir militare Usa incastrato sotto ponte

Sta creando gravi disagi al traffico l’incidente avvenuto stamattina in Riviera Berica a Vicenza. Un camion militare statunitense della base Setaf carico di munizioni è rimasto incastrato sotto il ponte di Campedello a causa della sua eccessiva altezza. Sul posto sono intervenute le squadre dei vigili del fuoco e le forze dell’ordine per rimuovere il tir che sopraggiungeva da Longare. L’entità del danneggiamento contro il sottopasso autostradale (è caduta una trave del ponte e un’altra è danneggiata) ha richiesto in via precauzionale di chiudere la strada della Riviera Berica in entrambe le direzioni almeno fino al pomeriggio di domani, sabato. Chiusa anche la corsia di emergenza e la corsia lenta dell’autostrada A4 in direzione Venezia.

Dura la protesta del comitato No Dal Molin. Gli americani, si legge in una nota, sono «un pericolo per la sicurezza della città, un danno per le sue strutture e una sottomissione senza regole alle loro esigenze. Gli effetti collaterali della presenza di due basi militari e di varie altre servitù collocate dentro il tessuto urbano, l’utilizzo delle infrastrutture e delle strutture, delle strade, dei servizi, ecc. da parte degli americani sta diventando la condizione “normale” a cui la città dovrebbe abituarsi o piegarsi. Ma fino a che punto è lecito subire un simile rischio?».