Verona, “sponsor” cattolici per Lavarini?

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Monica Lavarini, candidata con la lista Zaia alle prossime elezioni, sostenuta dal mondo della Chiesa veronese? É la domanda che si pone il Corriere di Verona pubblicando un articolo in cui si dà credito alle indiscrezioni che vorrebbero l’ex consigliera comunale della lista Tosi, poi ricandidata ma non eletta con la Lega Nord, sponsorizzata addirittura dal vescovo, monsignor Giuseppe Zenti, che avrebbe confidato il proprio gradimento per la politica della Lavarini ad un certo numero di esponenti della curia.

Al momento l’unica cosa certa è che a presentare la sua candidatura c’erano la presidentessa dell’Unitalsi di Verona (associazione che organizza i pellegrinaggi a Lourdes) Grazia Quartaroli e il collaboratore dell’ufficio della pastorale scolastica Paolo Facchinetti, entrambe personalità legate, seppur indirettamente, a uffici diocesani. La diretta interessata, che ha spiegato come da tempo lavori fianco a fianco con le associazioni cattoliche, nega tutto liquidando le indiscrezioni come strumentali.  «Io sostengo il progetto che c’è dietro alla mia candidatura – ha spiegato al Corriere di Verona – ovvero attenzione al sociale debole, e alle scuole cattoliche, una realtà che è spesso ignorata, che ha bisogno di aiuto. Sono temi su cui ho ripetuto più volte l’importanza, e non ho nessun problema a ribadirlo in pubblico».

Tags: , ,

Leggi anche questo