Moretti (Pd): Zaia fugge

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Ce la faremo perchè non siamo soli. Abbiamo messo insieme una grande squadra nel nome dell’inclusione: noi lavoreremo per dare al Veneto un governo migliore, il Governo che i veneti meritano dopo tanti anni di chiacchiere, di immobilismo, di scandali e di promesse non mantenute». A dirlo è Alessandra Moretti, candidata del centrosinistra alla presidenza della Regione incontrando il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi a Padova ad una iniziativa elettorale del centrosinistra organizzato al Centro congressi Papa Luciani.

Alla sottolineatura dei cronisti circa un avvicinamento con Flavio Tosi, sindaco di Verona, con cui Alessandra Moretti ha firmato una nota congiunta diffusa alla stampa per stimolare il governatore Zaia a non rifuggere dai confronti diretti tra candidati, Moretti ha risposto: «la dichiarazione che anche il candidato Tosi ha sottoscritto si basa su un fatto concreto: Zaia sfugge ai confronti diretti con gli altri candidati. La democrazia invece ci impone di confrontarci anche con chi la pensa in maniera diversa. Se lui è tanto sicuro di aver fatto bene in questi anni perchè non è capace di confrontarsi con gli altri candidati? Zaia non dà prova di coraggio – ha concluso – e nemmeno di consapevolezza di quanto fatto. Ciò accade perchè Zaia sa bene che lo ricordiamo per quello che non ha fatto».

Tags: ,

Leggi anche questo

  • zenocarino

    La Moretti e forse anche Tosi, invece, vanno a depilarsi. Zaia fa bene, NON ha tempo e nessun interesse a mettersi al confronto con dei perdenti e, nel caso di Tosi, persino con uno che cambia bandiera con una certa facilità. Ci sono solo due cose che i Veneti dovranno ricordare al momento del voto: -1- la nostra Sanità e tra le migliori del mondo. -2- Con un colpo di mano PD e Grillini hanno “abrogato il reato di clandestinità”, oggi ne stiamo pagando le conseguenze!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!