Roncade, esplode metanodotto: evacuati all’aba

Attorno alle 4 di sabato mattina i cittadini di Roncade (Treviso) sono stati svegliati da un forte boato causato dall’esplosione di un metanodotto. Il boato è stato talmente forte che in molti hanno pensato addirittura alla caduta di un aereo, invece, una volta avvicinatisi, hanno visto una sorta di fontana che sparava in aria agglomerati di terreno, acqua, piante e persino pesci fino a 200 metri di distanza, a pochi metri dai fili dell’alta tensione. Ecco perchè i vigili del fuoco hanno preferito evacuare, almeno fino alla chiusura delle valvole, tutte le abitazioni presenti entro un raggio di 500 metri dal punto di rottura del metanodotto. I tecnici della società nazionale metanodotti (Snam) stanno ancora cercando di capire le cause del grave guasto, lavorando nel frattempo  per garantire la messa in sicurezza delle tubature e il ripristino delle forniture. I disagi alla rete di distribuzione, collegata alle centrali di Ascopiave e Serenissima Gas, si sono ripercossi anche oltre provincia.

Tags: ,

Leggi anche questo