Alto trevigiano, boati misteriosi: scuole evacuate

Una serie di due o tre esplosioni particolarmente intense, sufficienti a far vibrare i vetri di abitazioni e uffici pubblici, ha indotto, nella tarda mattinata di oggi, i responsabili di alcune sedi scolastiche fra l’alta provincia di Treviso e la Val Belluna a far uscire le scolaresche dalle classi. L’origine dell’evento non è stata individuata, nonostante gli accertamenti subito scattati da parte di Vigili del fuoco e forze dell’ordine, e non risultano siano stati registrati movimenti tellurici o scoppi di natura industriale. L’ipotesi più probabile, sostengono gli esperti, è che si sia trattato di un fenomeno di risonanza acustica legato al passaggio di mezzi aerei militari a velocità eccessive o a quote troppo basse.