Rovigo arte, il demone della modernità

14 | 02 | 2015 – 14 | 06 | 2015

IL DEMONE DELLA MODERNITÀ
Pittori visionari all’alba del secolo breve

Palazzo Roverella
Via Giuseppe Laurenti 8/10
Rovigo

 

L’irrompere della modernità nel mondo tardo Ottocentesco e il suo sfociare nei primi tre decenni del Novecento sono il soggetto di “Il demone della modernità”. Una mostra dalle forti emozioni che descrive una modernità che si muove tra inquieto e ineffabile, tra conscio e inconscio.

I protagonisti sono grandi pittori visionari europei e italiani, tra i quali: James Ensor, Paul Klee, Franz Von Stuck, Leo Putz, Odillon Redon, Arnold Böcklin, M. Kostantinas Ciurlionis, Max Klinger, Gustav Moreau, Mario De Maria, Guido Cadorin, Alberto Martini.

La mostra è promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, dal Comune di Rovigo e dall’Accademia dei Concordi.

Sostieni AreaArte ed entra nel circuito delle principali attività culturali del territorio.

Tags: ,