Treviso, troppo cemento: 3900 case sfitte

Secondo un’indagine dell’istituto superiore per la protezione e la ricerca dell’ambiente dal 2001 al 2011 la popolazione di Treviso è cresciuta solo di 1293 persone a fronte di un numero di abitazioni cresciuto di 3757 unità. Troppo cemento a fronte di una richiesta sempre più ridotta di case, dalla crisi del 2008 ad oggi. Il numero di case sfitte nel centro cittadino registra quota 3900.

L’indagine conferma sostanzialmente un altro report, realizzato questa volta dall’Istat che metteva sotto accusa la cementificazione compiuta nel decennio certificando la costruzione in quegli anni del 10% dell’intero patrimonio edilizio della città, costruzione non collegata però ad alcun incremento di popolazione che ha finito così per danneggiare anche lo stesso mercato edilizio.

Nel 2013 la città di Treviso il terreno complessivamente cementificato per i più diversi scopi risulta pari al 32,8% del totale, una percentuale che piazza la Marca trevigiana seconda, in Veneto, solo alla provincia di Padova, superando però città più grandi come Verona (23,3%) e Vicenza (27,3%).

Tags: ,