Veneto Banca, Favotto: «Vicenza in pole per fusione»

Il presidente di Veneto Banca, Francesco Favotto, ieri all’assemblea della Consob a Rho Pero, è tornato sul tema delle trasformazione delle popolari in spa e sulle possibili aggregazioni.«Assolutamente entro l’anno daremo risposte ai soci e agli interlocutori. Tra le non quotate è chiaro che l’interlocutore è Vicenza», mentre «tra le quotate ci vuole un po’ di riservatezza», ha detto a margine della riunione.

L’orizzonte temporale dell’aggregazione fra Veneto Banca un altro istituto è la fine del 2015 ma la popolare di Montebelluna dovrà prima valutare i rilievi dell’advisor Rothschild. Sull’operazione «prima possibile meglio è», ha concluso Favotto, sottolineando che, nel percorso di selezione di possibili partner per un’aggregazione, Veneto Banca ha diverse «opzioni di fronte» e non può sottrarsi alla responsabilità di prendersene carico.

Tags: ,