Treviso arte, Vendramel: l’origine è nuda

30 | 04 | 2015 – 30 | 05 | 2015

Silvia Vendramel – L’origine è nuda

Galleria Flaviostocco
Borgo Pieve, 21
Castelfranco Veneto (TV)

 

Rielaborazione di oggetti domestici e spesso decorativi che vengono trasformati attraverso l’utilizzo del vetro soffiato. Generato dal fragile dialogo tra vetro e metallo, ogni soffio mette in relazione gesto e memoria, corpo e casa. Gli aspetti caratterizzanti sono l’azione incandescente del vetro che dallo stato liquido passa a quello solido, tanto veloce quanto irrevocabile, il non poter prevedere la forma che la soffiatura genererà e il fatto che le sculture non abbiano un verso “dritto”.

Silvia Vendramel è nata a Treviso nel 1972. Nel 1996 si diploma presso la Villa Arson di Nizza e da circa dieci anni vive in Toscana. L’artista si serve principalmente dell’assemblaggio ed ha lavorato con svariati materiali a seconda dei progetti. Negli ultimi due anni si è avvicinata alla tecnica del vetro soffiato che continua a interessarla in quanto “infinito potenziale” per esprimere stati di conflitto tra gesto e memoria, azione e controllo.

Sostieni AreaArte ed entra nel circuito delle principali attività culturali del territorio.

Tags: ,

Leggi anche questo