Treviso, in arrivo altri ipermercati

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Confcommercio ha disegnato una mappa delle attività della grande distribuzione nel trevigiano, colorando in marroncino, azzurro e arancione i vari insediamenti per avere un colpo d’occhio sulle disposizioni e la presenza dei grandi centri commerciali nel territorio, criticandone la presenza eccessiva.

Nel perimetro della Marca trevigiana si contano una ventina di centri comerciali, quattro dei quali (Silea, Villorba, Pieve di Soligo e Mogliano) sono stati costruiti dopo il 2003. Otto dispongono di una superficie affittabile superiore ai 10 mila metri quadrati. Il maggiore, che si trova a Villorba ne conta addirittura 53 mila ma, secondo il Corriere di Treviso, sarebbe semideserto. Eppure per la provincia che conta il rapporto più altoin Veneto fra abitanti e grandi strutture di vendita ancora non basta.

Ci sono altri due giganti del commercio pronti a realizzare ipermercati anche a Montebelluna, dove però mancano ancora le autorizzazioni e la realizzazione dell’opera sembra condizionata dalla precedente realizzazione della Pedemontana Veneta, e a Pederobba, dove c’è il via libera per la costruzione di 12 mila metri quadri avversati da molte associazioni ambientaliste. A Roncade infine la Lefim, che insegue autorizzazioni dal 2007,  ha raggiunto una variazione alla normativa regionale che cancella ogni impedimento precedentemente sollevato. Potrebbe aprire a piacimento, ma il complesso cerca prima un’ identità per sfuggire alla (fin troppo) numerosa concorrenza.

Tags: ,

Leggi anche questo