Vicenza, Festival Biblico tra spritz e ostello

Il Festival Biblico, che partira il 21 maggio con il tema “Custodire il Creato, coltivare l’Umano“, quest’anno ha deciso di puntare tutto sui giovani. Una squadra di otto ragazzi (4 psicologi, un’assistente sociale, 2 studenti universitari e un filologo, il più “grande” ha 32 anni) hanno organizzato un percorso con l’obbiettivo di coinvolgere i coetanei con un progetto che li trasformerà in moderni pellegrini.

Questo progetto si chiamerà “Esplorificio 7“, in richiamo ai 7 colori dell’arcobaleno e ai 7 percorsi che ognuno potrà scegliere. Ogni cammino sarà formato da eventi come spritz letterari, flash mob e workshop e luoghi da visitare che spaziano dalla natura ai luoghi di culto. Inoltre dal 28 maggio al 2 giugno il Centro Culturale San Paolo si trasformerà in un ostello della gioventù per far vivere ad alcuni giovani un’esperienza di comunità. Domani alle 20:45 all’Ekuò Cinema-Patronato Leone XIII, Simone Atzori, nota ballerina e pittrice priva di braccia, presenterà il progetto Esplorificio 7.