Aim Bonifiche, Tar respinge ricorso dopo 16 anni

Dopo un’attesa biblica di 5.800 giorni (16 anni) arriva finalmente il verdetto del Tar Veneto sull’istanza presentata da Servizi Costieri (società di Aim Bonifiche) contro la destinazione a verde pubblico dell’ex piattaforma per rifiuti speciali di Marghera. Esito: ricorso respinto. La sentenza blocca di fatto la situazione sul destino urbanistico e, quindi, economico dell’ex area industriale di Marghera. Ma Aim Bonifiche spera ancora di «valorizzare al massimo l’area di proprietà» e sta «lavorando per riuscirci», spiega al Giornale di Vicenza l’amministratore unico Lavinia Magaraggia.

«Ai tempi del ricorso e fino all’anno scorso – precisa Magaraggia – sembrava che per quell’area fosse previsto solo il verde urbano. Ora invece, risulta “zona di riconversione” e potrebbe essere riqualificata anche a destinazione commerciale o industriale. Ma per farlo serve il Piano Interventi o un accordo pubblico-privato con il Comune. Speriamo – conclude – che con la futura amministrazione, la situazione si sblocchi».

Tags: ,