Chi trascura un animale rischia grosso (finalmente!)

Il Tribunale di Trento emette una sentenza “storica”: chi non si prende cura del proprio animale domestico rischia il carcere. Ma partiamo dal principio: il protagonista è un cane, un pastore tedesco, lasciato sempre solo in una terrazza minuscola senza acqua né cibo. I vicini, stanchi di sentire il cane abbaiare giorno e notte e di vedere l’animale sofferente, si sono rivolti alle forze dell’ordine. Il Tribunale di Trento non solo ha contestato il reato di disturbo della quiete pubblica ma anche una sofferenza psicofisica provocata al cane.

Reato di abbandono di animali, previsto dall’art. 717 del codice penale, con una pena che prevede l’arresto fino ad un anno o una multa che va da 1000 a 10mila euro. La sentenza, in questo caso, ha interpretato l’abbandono a cui si riferisce la legge come «una condotta ad ampio raggio, che include anche la colpa intesa come indifferenza, trascuratezza, disinteresse o inerzia».

Tags: