Unipd, Tenti: «torneremo polo d’eccellenza»

«Per anni c’è stata una grande contiguità tra Università e territorio ma oggi non è più così. Va recuperata ed è compito dell’ateneo innescare il dialogo e definire con gli attori istituzionali e il mondo imprenditoriale le linee di sviluppo per i prossimi anni». Così il professor Paolo Tenti, candidato al rettorato dell’Università di Padova, in un’intervista al Mattino. Secondo Tenti all’ateneo patavino «manca un disegno complessivo» che porti alla «realizzazione di poli d’eccellenza, in grado di racchiudere competenze diverse, su tematiche condivise e per questo capaci di arricchire il territorio». Insomma, le Università come «punti di irraggiamento della conoscenza».

Tenti si appella agli atenei affinchè dicano basta alle «guerre di trincea». «Bisogna tornare a parlarsi sui progetti. Il nostro è un territorio pieno di risorse e all’interno dell’Università c’è un grande capitale d’innovazione (…) Dobbiamo guardare avanti e decidere insieme al territorio dove vogliamo investire. Senza un progetto condiviso è difficile trovare una sintonia», aggiunge il candidato rettore.

Tags: ,

Leggi anche questo