Venezia, Gritti Palace al Qatar per 105 milioni

Il Gritti Palace, storico hotel 5 stelle, tappa fissa di personaggi di spicco come l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano o Woody Allen situato in campo Santa Maria del Giglio a due passi da piazza San Marco, è stato ceduto nella giornata di ieri da Starwood alla Nozul Hotels & Resorts per un assegno da 117 milioni di dollari, più o meno 105 milioni di euro.

«Starwood confida che nel bilancio del 2015 completerà cessioni di hotel per 800 milioni di dollari – ha detto al Corriere del Veneto l’amministratore delegato Adam Aron -. La vendita del Gritti Palace è un passo importante e positivo verso il raggiungimento del nostro obiettivo». Il palazzo del 1525 è quindi ufficialmente di proprietà della Nozul Hotels & Resorts, catena tursitica del Qatar posseduta intermante da Jaidah Holdings, ma la società americana manterrà la gestione del Gritti, che ha recentemente ultimato un radicale restauro, portando le camere da 91 a 82, di cui 21 sono suite di alto livello. Quella tra Starwood e il fondo del Qatar non è la prima collaborazione, soprattutto in Italia: sono proprietari degli hotel della Costa Smeralda, comprati nel 2012 da Tom Barrack per circa 600 milioni di euro, e del Gallia di Milano, albergo di lusso con una suite da 20 mila euro a notte.