Treviso, Forza Nuova: no a business migranti

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

«Chi ospita gli immigrati irregolari per un proprio tornaconto personale è complice di questo degrado e colpevole del business dell’immigrazione clandestina». Lo dice il responsabile cittadino di Forza Nuova Treviso, Matteo Pasqualato, protestando contro lo stanziamento di quindici profughi presso la struttura di Luigi Gasparetto in via Castellana, il quale, accusa il movimento, si starebbe intascando i contributi statali per l’accoglienza dei migranti.

«È un caso lampante quello del signor Gasparetto, gestore di un affittacamere, che dietro una finta solidarietà ha trovato un ottimo modo per arrotondare gli incassi – denuncia Pasqualato in una nota -. È assurdo che lo Stato Italiano sia disposto a spendere 35 euro al giorno (mille euro al mese) per ogni profugo, ma non per la pensione dei propri cittadini o per aiutare le imprese e le famiglie italiane in difficoltà, i lavoratori precari e i disoccupati. Il signore in questione ha assicurato che le motivazioni non sono economiche e che anzi rischia la perdita per quest’operazione di “solidarietà”, se veramente così fosse, gli consigliamo di cambiare mestiere o di imparare le basi di gestione di un’attività».

Tags: ,

Leggi anche questo