Verona, vescovo: «parroci, votate Lega»

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Il vescovo di Verona “scende” in politica. Ieri una lettera con alcune sue indicazioni per le prossime elezioni regionali è stata recapitata a tutti i parroci della città scaligera. Nel documento intitolato “il Vescovo e le candidature”, monsignor Giuseppe Zenti appoggia apertamente il programma elettorale della leghista Monica Lavarini, candidata alle regionali nella lista Zaia. «Voglio sperare che nessuno pregiudizialmente mi giudichi “schierato” nei confronti di una candidata, la dottoressa Monica Lavarini», scrive monsignor Zenti nella lettera dopo un lungo prologo in cui si dice «al di sopra delle parti» ma «molto sensibile alle problematiche reali della mia gente».

Il vescovo mostra di apprezzare in particolar modo due punti del programma elettorale della Lavarini, ovvero l’aiuto alle famiglie in difficoltà e il sostegno alle scuole paritarie cattoliche. Parlando della candidata Zenti scrive nel documento: «ne condivido il programma che ha elaborato da sola» e, «nell’evidente e inviolabile libertà di scelta», si dice convinto che molti altri la pensino così. Nel ricevere dal vescovo un’indicazione di voto così netta, molti parroci sono rimasti sorpresi.

Tags: ,

Leggi anche questo

  • sandro

    Povera chiesa in che mani é andata a finire. Un vescovo che non trova di meglio che osannare le idee di Salvini, ci viene a parlare del prossimo. Siamo proprio al fondo del barile…