Bibite senza zucchero: salva-obesità o dannose?

Fino a qualche tempo fa le bevande zero calorie non esistevano. Con la maggiore sensibilizzazione alla salute le aziende hanno immeso sul mercato le famose bibite light e il panorama è totalmente cambiato: così al posto dello zucchero aggiungono edulcorante artificiale, aspartame, acesulfame o saccarina tutti identificati dalla sigla E seguita da qualche numero nell’etichetta. Ma sono davvero la soluzione a tutti i mali delle bibite zuccherate? Vediamo insieme i pregi e i difetti.

Pregi: non apportano troppa energia all’organismo, evitano eccessivo accumulo di calorie e non scatenano i picchi di glicemici.
Difetti: modificano la nostra tolleranza allo zucchero e modificano i batteri intestinale che contrastano l’obesità.

In conclusione sono da preferire ai soft drink come Coca-Cola e acqua tonica purchè non si esageri: massimo un bicchiere al giorno e non tutti i giorni.