Regionali, Tosi conta sull’effetto sorpresa

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Flavio Tosi, sindaco di Verona ma soprattutto candidato alle Regionali a capo di un’inedita coalizione di centrodestra, è stato ieri a Vicenza assieme a candidati e sostenitori per promuovere la sua corsa verso Palazzo Balbi. I sondaggi pubblicati in questi giorni, che lo danno al terzo posto insidiato da vicino dal candidato del M5s Jacopo Berti, non sembrano aver scalfito la sua convinzione di  poter riuscire a diventare il prossimo governatore del Veneto. «Ciò che è accaduto in Inghilterra insegna – ha infatti incalzato Tosi -. Chi secondo i sondaggi avrebbe dovuto vincere ha perso e chi avrebbe dovuto perdere ha vinto».

«So che anche Renzi ha dato per vincente Zaia, ma i “suoi” dicono sia stata una battuta». Eppure, «quella frase corrisponde al suo reale pensiero – spiega Tosi, – e io ne do un´interpretazione precisa. La sconfitta di Zaia rappresenterebbe la morte politica di Salvini, a Renzi invece fa comodo avere lui come controparte perché sa che è una controparte perdente». L’idea che anima la lista Tosi, invece ha a che fare con una ricostruzione del centrodestra assieme a«chi voglia creare un´alternativa seria e concreta al governo Renzi, non con chi preferisce gli scontri di piazza, la demagogia, gli slogan».

Tags: , , , , , , , , ,

Leggi anche questo

  • zenocarino

    Tosi, ma non ti vergogni, certe stronzate non ti fanno onore come “UOMO”, come politico cerca di salvarti con dignità.