Venezia, ragazzi Down maltrattati da dipendenti Trenitalia

Episodio increscioso quello accaduto a 7 ragazzi dell’Associazione Persone Down Marca Trevigiana, prima nella stazione ferroviaria di Conegliano e poi in quella di Mestre. Il fatto si è verificato sabato quando i 7 ragazzi hanno cercato di comprare dei biglietti per il treno. Dopo aver atteso il loro turno si sono sentiti insultare dal bigliettaio. “Siete lenti, toglietevi che fate perdere il treno agli altri passeggeri” sarebbero le frasi dirette loro dal bigliettaio secondo i responsabili dell’Aipd Marca Trevigiana. Subito dopo, ha fatto passare avanti le altre persone facendo perdere ai 7 ragazzi il treno.

Dopo essere riuscita ad arrivare a Mestre (hanno dovuto aspettare un’ora il treno dopo aver perso quello precedente) succede un nuovo gravissimo episodio. Questa volta l’educatrice è intervenuta ma si è sentita rispondere dal bigliettaio: «Ascolti me che ho più esperienza di lei, questi ragazzi non sono in grado di imparare. Se fate voi per loro fate un favore alla comunità». Maltratti e discriminati i ragazzi hanno deciso di andarsene senza replicare. Ora l’Associazione pretende delle scuse da Trenitalia. «Le persone con disabilità intellettiva hanno il diritto di utilizzare i mezzi pubblici, di muoversi in autonomia e di fare acquisti, senza che un operatore di Trenitalia si prenda la libertà di proibirglielo» conclude il presidente Giuseppe Capitanio.

Tags: ,

Leggi anche questo