Calcioscommesse, 3 arresti in Veneto

Ci sono arresti in Veneto nella maxioperazione della Dda di Catanzaro e della Polizia contro le calcioscommesse. Scattano le manette per il 31enne Emanuele Marzocchi, ora centrocampista della Thermal Abano, accusato di associazione a delinquere finalizzata alla frode sportiva. Le partite sotto accusa sono due: Puteolana-Monopoli e Puteolana-Andria. Tra i circa settanta personaggi coinvolti nell’inchiesta figurano anche l’ex attaccante di Venezia e Vicenza Arturo Di Napoli, ora allenatore del Vittoriosa Stars, e Ercole Di Nicola (in foto), direttore dell’area tecnica dell’Aquila, fermato in un albergo vicino all’aeroporto Marco Polo.

Fra le partite manipolate, c’è inoltre Bassano-Monza del 21 dicembre 2014, anche se non sono coinvolti dirigenti o calciatori giallorossi. Il Bassano è infatti rimasto coinvolto in una tentata combine a loro insaputa. Secondo l’accusa dietro agli accordi ci sarebbe la ‘ndrangheta e in particolare la cosca Iannazzo di Lamezia Terme, già sgominata con gli arresti della scorsa settimana per associazione a delinquere di stampo mafioso di Vincenzino e Pietro Iannazzo.