Sprar Triveneto, Pd contro nomina “no global”

I parlamentari del Pd Alessandro Naccarato, Vanessa Camani, Margherita Miotto e Giulia Narduolo hanno presentato oggi un’interrogazione al ministro dell’Interno sul caso della nomina del nuovo tutor dello Sprar (il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) per Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige. Il ruolo è stato affidato a Nicola Grigion, da sempre, sostengono gli esponenti del Pd, vicino ai centri sociali padovani. La gestione del sistema Spar è affidata dal Viminale all’associazione nazionale Comuni italiani (Anci).

Secondo i quattro parlamentari, Grigion «ha numerosi precedenti di polizia, denunce e procedimenti in corso per gravi reati: violenza privata, interruzione di pubblico servizio, violazione della legge sulle sostanze stupefacenti, blocco ferroviario». «In diversi procedimenti penali – si legge nell’interrogazione – il tribunale di Padova ha condannato il signor Grigion: nel 2005 per interruzione di servizio per l’occupazione, commessa nel 2003 insieme ad altre persone, dell’assessorato alla casa del comune di Padova, e nel 2009 per il reato di violenza privata commesso nel 2007 durante un’irruzione negli uffici del settore urbanistica del comune di Padova». Sulla base di queste considerazioni, i parlamentari Dem chiedono se il ministero ritenga opportuna tale nomina.

Tags: