Banco Alto Vicentino, Drago presidente

Domenico Drago è stato confermato per i prossimi tre anni alla guida di Banca Alto Vicentino-Credito Cooperativo di Schio e Pedemonte nella prima seduta del rinnovato cda dell’Istituto di credito. Lo affiancherà come vicepresidente Renato Zanoni. All’assemblea erano presenti 332 soci, su un totale di quasi 2900.

«È stato il primo bilancio congiunto della Banca Alto Vicentino-Credito Cooperativo di Schio e Pedemonte dopo la fusione – ha detto Drago-. I risultati, pur in un contesto che si è confermato difficile e problematico dal punto di vista economico e sociale territoriale, sono stati molto positivi per la banca, che ha presentato un buon bilancio, frutto di un’attività improntata alla sana e prudente gestione. Il patrimonio netto supera i 55, 2 milioni di euro, con l’indicatore di adeguatezza patrimoniale CET 1 che raggiunge il 18,6%, la raccolta totale supera i 566 milioni di euro (+ 64% rispetto al dato dell’esercizio precedente) e l’utile di esercizio supera il milione di euro».

Tags: ,