Padova, tagliarsi i capelli per un “bianco” costa di più

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Essere bianchi o neri può convenire eccome! La polizia locale di Padova ha sequestrato il listino prezzi di un parrucchiere africano che lievitava o sgonfiava i prezzi dei servizi a seconda del colore della pelle. Un tariffario razzista al contrario con il parrucchiere etnico che ha deciso di dare dei vantaggi a chi ha lo stesso colore della pelle, discriminando i “white”. A meno che non vogliate tingervi i capelli: in quel caso il prezzo è uguale per tutti.

tariffe

L’assessore comunale di Padova Fabrizio Boron commenta: «questo è razzismo. Noi siamo contro, chi invece difende questo stato di cose è razzista. Roberto Marcato, presidente del Consiglio comunale gli ha fatto eco con un telegrafico: «Padova, No apartheid».

Tags: ,

Leggi anche questo