Pollan, “In difesa del cibo”

Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Non mangiare nulla che la nostra nonna non avrebbe mangiato. In altre parole, cibo vero, meglio se poco, e meglio ancora se verde. Sarebbe semplice, cioè, se non sconvolgesse il credo dell’industria più potente e insostituibile al mondo, quella agroalimentare.

Michael Pollan demolisce, in modo brillante e sempre imprevedibile, una credenza dannosa e ormai diffusissima, e cioè che a renderci più sani e più belli non siano le cose che mangiamo, ma le sostanze che le contengono.

Scopri “In difesa del cibo” in libreria e su galla1880.com

Tags:

Leggi anche questo