Riello, sì a cessione gruppo

Il gruppo Riello, azienda veneta leader europeo delle caldaie, sta cercando un socio industriale forte a cui cedere il controllo della società per superare la grave crisi finanziaria in cui versa da anni. Pesa il debito di 340 milioni, accumulato dalla famiglia Riello con il riacquisto del 50% dell’azienda dal fondo Carlyle nel 2004, che è in scadenza tra meno di due mesi. E si fa sentire anche l’insofferenza delle banche finanziatrici (UniCredit, Intesa Sanpaolo, Banco Popolare, Bpm, Veneto Banca e Bnp Paribas) che considerano a rischio il recupero del loro credito.

Solo l’ingresso di un socio che apporti capitale consentirebbe di riequilibrare la situazione finanziaria. I candidati che finora si sono fatti avanti sono la multinazionale olandese Bdr Thermea, e il gruppo italiano Ariston Thermo.