Santa Lucia (Tv), 2 giugno: «nessuna festa per il boia»

L’anno scorso aveva proibito ad alcuni consiglieri d’opposizione di usare una piazza il 2 giugno, facendo anticipare le celebrazioni per la Festa della Repubblica di un giorno. Quest’anno il sindaco di Santa Lucia di Piave (Treviso) Riccardo Szumski ci riprova e annuncia: «Nessuna festa per il boia», intendendo per boia la Repubblica Italiana.

«Fintanto che perdurerà l’illegalità nei comportamenti del Governo e dello Stato, con conclamata violazione costituzionale nei confronti dei comuni – spiega Szumski al Corriere del Veneto -, non vi è alcun motivo di celebrare ricorrenze ove si festeggia il boia». Il sindaco ha anche annunciato di star valutando di denunciare il Presidente del Consiglio per i vincoli al patto di stabilità. «Il 2 giugno – conclude Szumski -, la bandiera sarà issata col solito nastro nero».

Tags: ,