Pievebelvicino (Vi), multinazionale rileva Comas

La multinazionale tedesca Gea, azienda leader nel mondo nelle forniture per l’industria alimentare, ha acquistato la maggioranza dell’industria metalmeccanica Comas di Pievebelvicino (Vicenza). La Comas spa conta 155 dipendenti e circa 50 milioni annui di fatturato, vantando una crescita costante grazie alla produzione di macchinari per l’industria dolciaria d’avanguardia, che le permette di essere molto attiva nelle esportazioni verso il mercato internazionale ed europeo.

Gea conta invece oltre 18mila dipendenti sparsi nel mondo e, tramite l’acquisizione di Comas punta, come dichiarato dall’amministratore delegato Juerg Oleas a il Giornale di Vicenza, ad implementare la propria strategia nel «rafforzamento dei processi tecnologici».  Per completare l’acquisizione manca ora solo l’approvazione finale dell’antitrust ma al direzione ha già convocato i lavoratori per informarli sul cambio al vertice che tuttavia non prevede ripercussioni sul piano occupazionale.

«Chiederemo un incontro al nuovo asseto della proprietà – ha dichiarato Maurizio Doppio di Fim Cisl – per conoscere le strategie future. L’operazione in sé non ci preoccupa nel breve. L’azienda è sana e ben gestita e capiamo la necessità di trovare nuovi partner per affrontare i mercati internazionali. Il distretto scledense – conclude – è sempre stato forte nel settore del packaging e tale deve rimanere».

Tags: ,