Moretti: «basta insulti e minacce di morte sui social»

Alessandra Moretti
Condividi
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail to someone

Alessandra Moretti non ci sta più alle offese postate sui suoi social e decide di dire basta attraverso uno stato su Facebook. «”Sparati comunista di merda”, “luridi schifosi”, “mettili in casa tua gli stranieri, troia”, “gli extra comunitari falli ospitare dai tuoi genitori, stronza”, “prima o poi qualcuno ti ammazzerà”. Sono solo alcuni degli insulti rivolti a me e ai ragazzi che lavorano giorno e notte nel mio comitato elettorale per via della grande bufala secondo cui “La Moretti invita i pensionati a mettersi in casa un immigrato” o “La Moretti consiglia agli anziani di arrotondare la pensione accogliendo un immigrato”».

La colpa sarebbe della stampa vicina al centrodestra: «Una menzogna ben orchestrata dal “giornalismo” di destra – da “Libero” a “Il Giornale”, passando da “La Gabbia”, cavalcata da movimenti come Forza Nuova e su cui sono scivolati perfino gli autori di Maurizio Crozza».

Conclude dicendo «Siamo oltre gli attacchi da campagna elettorale, è stato superato ogni limite. Invito tutte le persone oneste a condividere questo post, perché si possa ristabilire un minimo di verità e perché cose del genere non accadano più. Oggi il bersaglio facile è “la Moretti”, domani potrebbe essere una ragazza del mio comitato, la mia famiglia, un candidato che fa politica sul territorio o semplicemente chi esprime un’opinione in un bar o per strada. Gli sciacalli che fomentano l’odio per vendere qualche copia del proprio giornale o per raccattare qualche voto dovranno trovare altri argomenti. Io non mi fermo, vado avanti più determinata di prima».

moretti

Tags:

Leggi anche questo